MZ-Interview mit Michael Buschheuer: “Ich bin ein sturer Hund”

Ci spiace, ma questo articolo è disponibile soltanto in Tedesco e Inglese Americano. Per ragioni di convenienza del visitatore, il contenuto è mostrato sotto nella lingua principale di questo sito. Puoi cliccare su uno dei links per cambiare la lingua del sito in un'altra lingua disponibile.

Ci spiace, ma questo articolo è disponibile soltanto in Tedesco. Per ragioni di convenienza del visitatore, il contenuto è mostrato sotto nella lingua alternativa. Puoi cliccare sul link per cambiare la lingua attiva.


Er rettet Menschen aus Seenot – doch weil es sich dabei oft um afrikanische Flüchtlinge handelt, muss sich Michael Buschheuer von einigen Zeitgenossen Vorwürfe wie „Landesverräter“ oder „Negerumsiedler“ gefallen lassen.