Sea-Eye salva 794 persone da sette barche.

Ci spiace, ma questo articolo è disponibile soltanto in Tedesco e Inglese Americano. Per ragioni di convenienza del visitatore, il contenuto è mostrato sotto nella lingua principale di questo sito. Puoi cliccare su uno dei links per cambiare la lingua del sito in un'altra lingua disponibile.

Questo slideshow richiede JavaScript.


Nella Giornata nazionale in memoria delle vittime dell’immigrazione, la Sea-Eye ha intrapreso una delle sue più grandi operazioni di salvataggio ad oggi. Durante l’operazione durata 16 ore e che ha coinvolto 11 barche di differenti grandezze, la Sea-Eye ha fornito a sette barche giubbotti di salvataggio e alcune zattere di salvataggio.

L’equipaggio dell’organizzazione umanitaria di Ratisbona (Germania) è riuscito a salvare 794 persone e a prevenire la loro morte certa, incluse 12 donne incinta, due bambini e due neonati.

Una persona è stata salvata dall’acqua all’ultimo secondo.

Purtroppo, una ragazza è morta. Aveva circa 17 anni. Ogni tentativo di rianimarla è stato inutile. Non conosciamo le cause del decesso.

Questa enorme operazione di salvataggio fa salire il numero delle persone che sono state salvate dall’annegamento da Sea-Eye a 4868 dall’aprile del 2016.

Tutte insieme le varie organizzazioni di salvataggio hanno salvato 5600 persone in pericolo solamente il 3 ottobre.